top of page

Acqua e rosmarino: i rimedi di nonna Emma

Emma l'ho conosciuta nel 2019 ad Acquasanta Terme, un piccolo e magico borgo di una bellezza sorprendente, incastonato tra i Monti della Laga e i Monti Sibillini, che regala agli occhi uno spettacolo di puro incanto e che il terremoto ha devastato in uno dei suoi folli gesti.



Emma ha più di ottant'anni. E' piccolina, parla in dialetto e ha gli occhi che sorridono.

E' uno di quegli incontri che difficilmente dimentichi.


"Claudia vié qui! Guarda se so' fatte bé"

Mi chiede, e poi mi porge un foglio scritto in corsivo. E mentre lo fa continua:


"Claudia la casa mia era fatta de pietra e le pietre cadevano sul letto. Adesso non c'è più. Te sei svegliata mai con le pietre sul letto?"

Le mani piccoline, i capelli scuri, quando si vergogna piega la testa in avanti e socchiude gli occhi sorridendo. C'è un sapere antico e prezioso nelle sue gestualità.


Emma, forse da sempre ma non lo ricorda, la sera fa una cosa:


Prende l'acqua e la mette a bollire.

Poi ci mette il rosmarino, lo fa riposare e lo beve prima di andare a dormire.

"E non so chi me l’ha insegnato, ma lo so" - ha detto un giorno di maggio.


In alcuni giorni le persone lontane sembrano ancora più lontane. Quelle vicine sembrano impostori. I visi che amiamo non sono gli stessi. Ci sentiamo dentro una bolla. Distanti. Troppo distanti. O vicini, troppo vicini.


Sembra di vivere in un sogno. La nostra casa osserva rispettosa il nostro pensare più lento. Le giornate nere, il gelsomino che sboccia, il sole che tramonta, qualcosa che manca.

Anche il nostro sonno è disturbato.

Tanti sono i pensieri che arrivano quando tutto rallenta. E quando tutto tace.

E allora stasera facciamo tutti come Emma: Prendiamo un pò d'acqua, mettiamola a bollire con il rosmarino e facciamola riposare. E poi beviamola e andiamo a dormire.



Emma non sa chi gliel'ha insegnato, ma quello che ho scoperto grazie al suo racconto, è che questo infuso, che dai tempi più remoti viene tramandato di generazione in generazione, ha notevoli e straordinarie proprietà:


L'acqua infatti, fonte di vita e idratazione, quando si fonde con le proprietà benefiche del rosmarino, crea una combinazione potente e straordinaria che offre numerosi benefici per la salute e il benessere di mente e corpo.


L'acqua svolge un ruolo cruciale nel regolare la temperatura corporea, favorire la digestione, trasportare sostanze nutritive e mantenere la pelle idratata e luminosa.


Il rosmarino è un'erba dalle molteplici virtù, con il suo aroma fragrante e le sue foglie aghi sottili, è una pianta apprezzata sin dall'antichità per le sue proprietà curative e terapeutiche.

E' infatti ricco di antiossidanti, vitamine e sali minerali, che lo rendono unico per le sue proprietà infiammatorie, antibatteriche e antiossidanti è ha dimostrato di avere effetti positivi sulla memoria, sulla concentrazione e sull'umore.


Quando l'acqua e il rosmarino si uniscono, si crea una combinazione che va oltre la somma delle sue parti. L'acqua agisce come un solvente, estrae e trattiene i composti benefici presenti nel rosmarino. Ciò significa che l'infusione di rosmarino nell'acqua crea una bevanda che contiene i principi attivi e gli oli essenziali dell'erba, offrendo una serie di benefici per il corpo e la mente come:

  • La riduzione dello stress ossidativo

  • Il rafforzamento del sistema immunitario

  • Il miglioramento della salute del sistema digerente

  • La prevenzione delle infezioni

  • La stimolazione della mente

  • Il miglioramento della concentrazione

  • La riduzione dello stress e dell'affaticamento mentale


Ci sono diverse modalità per beneficiare delle proprietà di acqua e rosmarino, ma la più conosciuta rimane quella proposta da Emma:

  1. E' necessario raccogliere le foglie di rosmarino fresco: Assicurarsi di utilizzare foglie di rosmarino fresco e di ottima qualità. È possibile raccoglierle direttamente dalla pianta o acquistarle presso un negozio di alimentari.

  2. Lavare accuratamente le foglie: Prima di utilizzarle, sciacquare le foglie di rosmarino sotto acqua corrente per rimuovere eventuali residui di sporco o pesticidi.

  3. Riscaldare l'acqua: Portare a ebollizione la quantità di acqua desiderata in una pentola o un bollitore.

  4. Aggiungere le foglie di rosmarino: Una volta che l'acqua ha raggiunto il punto di ebollizione, spegnere il fuoco e aggiungere le foglie di rosmarino all'acqua calda. La quantità di foglie dipende dal gusto personale e dall'intensità desiderata.

  5. Coprire e lasciare in infusione: Coprire la pentola o il contenitore in cui si è aggiunto il rosmarino all'acqua e lasciare in infusione per circa 10-15 minuti. Questo permetterà alle proprietà aromatiche e benefiche del rosmarino di diffondersi nell'acqua.

  6. Filtrare e servire: Dopo l'infusione, filtrare l'acqua per rimuovere le foglie di rosmarino. È possibile utilizzare un colino o una garza per questo scopo. Versare l'infuso in una tazza o una teiera e servire caldo o freddo, a seconda delle preferenze personali.

È possibile dolcificare l'infuso con un cucchiaino di miele o zucchero ed è consigliabile gustare l'infuso appena preparato per godere appieno delle sue proprietà.


.. buon relax!

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page